Animazioni di Gioielli con Blender

€130,00

Questo è un corso di animazione rivolto al settore della gioielleria. Sono in tutto 18 lezioni e 175 minuti di video passo a passo. Si parte dalle nozioni di base del software Blender per arrivare a fare animazioni di livello medio / alto.

Blender è un potentissimo software di modellazione 3D, rendering e animazione ed è gratuito.

Link per il download: https://www.blender.org/download/

L'obbiettivo di questo corso non è imparare a modellare in Blender, ma imparare a animare gioielli modellati precedentemente. La modellazione può essere fatta in qualsiasi software, l'importante è che si riesca ad esportare il file in uno dei formati supportati in Blender come ad esempio stl, obj .3ds e ovviamente .blend.

Impareremo ad inserire e posizionare un oggetto, creare materiali (metallo, pietre sfaccettate e smalto), creare un piano d'appoggio, lavorare con una texture per l'ambiente, cambiare il colore dello sfondo, fare la configurazione per il rendering, impostare la camera, renderizzare, dare movimenti agli oggetti e comporre il video.

Sappiamo che oggi la presentazione di un prodotto conta tanto. Un buon prodotto con una presentazione scarsa, certamente non avrà lo stesso successo che avrebbe se fosse stato presentato bene.

Se sai già modellare gioielli il prossimo passo è imparare a presentare i tuoi modelli con un bel video, che è il migliore modo di comunicare attualmente. I video esprimono movimento, vita, attirano l'attenzione, invitano alla condivisione via piattaforme social come Youtube e Vimeo, rendendo la pubblicità dei tuoi modelli molto più vivace e efficiente.

Per seguire questo corso non è necessario nessuna conoscenza del software Blender e neanche di animazione.

Clicca qui per accedere alla lezione di prova, che è disponibile gratuitamente per valutazione.

Guarda il video di presentazione del corso:

Programma corso:

  • Lezione 1 - Concetti Basici di Blender: In questa lezione impareremo i primi passi del programma che servono per creare una animazione. Impareremo come muoversi dentro l'area di lavoro di Blender e l'uso delle sue diverse finestre.
  • Lezione 2 - Configurazione di Rendering: In questa lezione inizieremo a fare la configurazione delle impostazioni di rendering. Creeremo e salveremo un set up iniziale che successivamente può essere cambiato a secondo delle esigenze. Useremo Cycles come motore di rendering.
  • Lezione 3 - Importare in Blender il modello da animare: In questa lezione impareremo a esportare un file di rhino (3dm) in stl, per poi importarlo in blender per iniziare a creare l'animazione. Ovviamente si può costruire il modello in qualsiasi software di modellazione 3D, l'importante è che si riesca ad esportare il modello in uno dei formati supportati in blender.
  • Lezione 4 - Posizionare gli oggetti per l'animazione: Impareremo il concetto di origine di un oggetto e a cambiare le coordinate di posizione e di rotazione di un oggetto in diversi modi. Prepareremo la posizione dell'anello per la prima animazione.
  • Lezione 5 - Impostazioni iniziali e posizione della camera: In questa lezione lavoreremo con la camera view, che è la vista che mostra la scena corrente della posizione dove si trova la camera. Introdurremo i seguenti concetti: distanza di operazione della camera e l'attivazione della opzione lock camera to view.
  • Lezione 6 - Prima Animazione: traslazione e rotazione: Impareremo il concetto di key frame, che ci permette di animare le proprietà numeriche di un oggetto. Nella nostra prima animazione, animeremo 2 proprietà in concomitanza: posizione e rotazione. Lavoreremo con la vista Timeline, dove possiamo spostarci nel tempo tra i frame presenti nella animazione.
  • Lezione 7 - Creare materiali e assegnare agli oggetti: Per la prima animazione creeremo 2 tipi di materiali: oro giallo lucido per il gambo e un materiale trasparente per la pietra. Lavoreremo con le tipologie glossy e glass. Introdurremo il concetto di roughness per creare materiali satinati.
  • Lezione 8 - Uso dell'ambiente: In questa lezione impareremo a impostare un ambiente (environment) inserendo una texture che può essere del tipo HDR o HDRI. L'ambiente è in gran parte il responsabile per il realismo della scena.
  • Lezione 9 - Creazione e configurazione del piano d'appoggio: Il piano d'appoggio avrà una base piatta e va messo sotto l'anello. Come non è stato creato precedentemente lo costruiremo in Blender. Introdurremo la funzionalità denoising che serve a regolare la sgranatura dell'immagine. Renderizzeremo un unico frame per controllare gli oggetti con più accuratezza, in particolare i parametri: lucidità, trasparenza e riflessività.
  • Lezione 10 - Prima Animazione: renderizzare tutte le immagini: Il file creato nella lezione precedente dovrà essere pronto per l'animazione. In questa lezione, prima di far partire la renderizzazione dell'animazione controlleremo alcuni dettagli di impostazione.
  • Lezione 11 - Composizione della animazione 1: Faremo la composizione dell'animazione partendo dalla cartella frames generata da blender, dove ci sono le 720 immagini renderizzate che devono essere organizzate in sequenza. Lavoreremo in questa fase con la vista video sequence editor e faremo le configurazioni dei parametri che interessano il video finale.
  • Lezione 12 - Configurazione della seconda animazione: In questa lezione faremo una animazione più elaborata, dove sia l'anello che la camera si muovono seguendo le rispettive curve di percorso. Lavoreremo con lo sfondo trasparente, che ci permette di cambiare il suo colore nella fase finale.
  • Lezione 13 - Sistemazione dell'oggetto dentro la vista camera - seconda animazione: Lavoreremo con 2 viste in concomitanza (superiore ortogonale e camera). In questo modo possiamo editare le curve nella vista superiore controllando il risultato nella vista camera. Con questo esercizio si intende mostrare che l'animazione può avere infiniti risultati diversi. Il designer decide i punti da valorizzare e i movimenti che devono fare gli oggetti. L'importante è capire le risorse che abbiamo a disposizione per produrre il risultato desiderato.
  • Lezione 14 - Impostazione sfondo trasparente e via alla seconda animazione: Il vantaggio di lavorare con lo sfondo trasparente è che poi possiamo cambiare facilmente il suo colore. Faremo le impostazioni che servono e poi faremo partire la renderizzazione della seconda animazione.
  • Lezione 15 - Composizione della animazione 2: Faremo la composizione dell'animazione partendo dalla cartella frames generata da blender, dove ci sono le 720 immagini renderizzate che devono essere organizzate in sequenza e aggiungeremo un colore per lo sfondo. Lavoreremo in questa fase con la vista video sequence editor e faremo le configurazioni dei parametri che interessano il video finale.
  • Lezione 16 - Configurazione della terza animazione: In questa animazione lavoreremo con lo smalto e con l'oro satinato. Impareremo a creare questi tipi di materiali in Blender e introdurremo la struttura Node Editor per creare materiali composti.
  • Lezione 17 - Impostazione per la transizione dei colori dei pezzi dell'anello: Questa animazione consiste in cambiare il colore dei pezzi dell'anello durante l'animazione. Ossia, passeremo dall'oro giallo all'oro bianco, dallo smalto giallo ad uno verde scuro, da quello rosso a un verde intermedio e da quello arancione ad un verde chiaro. Mentre gli oggetti cambiano colori, l'anello farà una rotazione sull'asse z.
  • Lezione 18 - Composizione della terza animazione: Per comporre l'animazione partiremo dalla cartella frames generata da blender, dove ci sono le 720 immagini renderizzate che devono essere organizzate in sequenza. Lavoreremo con la vista video sequence editor, inseriremo le immagini renderizzate e faremo nella finestra properties / render le configurazioni dei parametri che interessano il video finale.
Prezzo: €130,00
Per più informazioni guarda le Specifiche Tecniche e Istruzioni. Prima di comprare leggi le Condizioni d'Acquisto e l'Informativa Privacy.

Claudia Del Priore - Designer Gioielli - Authorized Rhino Trainer - Partita IVA 07959420964